L’anatidaephobia è l’irrazionale e incontrollabile paura che un’oca in qualche punto imprecisato ci stia guardando. Questa sensazione può sopraggiungere in qualsiasi momento, a prescindere dal luogo in cui ci troviamo. Il volatile può essere nascosto fra i cespugli in un parco o in casa di amici dove l’anatidaefobico è ospite, sotto un divano.

Si tratta di una fobia molto rara, che colpisce soggetti che hanno vissuto esperienze traumatiche con uno o più esponenti della famiglia delle anatre. Alla voce “geese attack” su youtube è possibile imbattersi in molti video di oche che aggrediscono tanti malcapitati colpevoli solamente di essere transitati nei pressi di un laghetto presidiato da uno di questi insidiosi esemplari.

Episodi così spiacevoli, se verificatasi durante l’infanzia, rimangono impressi nella memoria e si trasformano in vere e proprie fobie.

Per fobie di questo tipo, legate a traumi infantili, questo genere di cura ha un discreto margine di successo e in breve tempo  l’ansia di essere fissati dal minaccioso volatile potrebbe sparire. Forse.

Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid