Davecat è un uomo di Detroit che condivide la sua vita da più di dieci anni con una moglie a suo dire perfetta: bella, paziente, serafica, fedele, sempre disponibile a fare l’amore e per nulla lamentosa che risponde all’esotico nome di Sidore; sembra davvero la donna dei sogni di qualsiasi uomo.

Ecco: sembra, perché Sidore non è una ragazza, ma una bambola sintetica.

Non trovo nulla in una ragazza in carne ed ossa per cui valga la pena allontanarmi dalla mia real doll Sidore. Dopo una lunga giornata di lavoro a contatto con le persone non voglio più interagire con altri esseri umani e le loro contraddizioni. – Davecat

Non pensiate però che il rapporto tra i due sia puramente sessuale. L’uomo si comporta da perfetto gentleman con la sua “signora”, le fa regali costosi, la veste degli abiti più belli, la trucca, le cucina gustosi manicaretti e la bacia e corteggia durante le loro performance amatoriali. Tempo, pazienza e dedizione, gli stessi che Davecat spenderebbe con una donna reale.

L’uomo però afferma anche di comprendere che la sua Sidore non potrà mai sostituire realmente una moglie in carne ed ossa: prova reale interesse a cercare una partner che respiri, ma delle sue precedenti relazioni ha solo tragici ricordi, ritrovandosi a fare ogni volta il terzo incomodo.

È solo questione di tempo, anche gli altri sceglieranno l’alternativa sintetica. – Davecat

Ma volete mettere una moglie che non ti assilla di domande e richieste di attenzioni dopo una lunga ed estenuante giornata di lavoro? Gettarsi tra i suoi grandi seni e lasciare che ansia e preoccupazioni scorrano via: questa è la donna migliore che esista. Almeno secondo lui.

Nel 2009 Davecat è divenuto un vero e proprio fenomeno di costume, conteso tra le maggiori televisioni statunitensi. Tanta celebrità (ed i relativi compensi) gli hanno permesso di accumulare abbastanza per comprare altre due bambole.

Sarà, io preferisco la mia stupenda fidanzata ma, come si dice: contento lui, contenti tutti.

Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid