Ai bambini piace sdraiarsi a guardare il cielo. Con le loro piccola dita cicciotte indicano le nuvole, e ci rivedono di tutto, dagli unicorni a Batman. Le nuvole passano via leggere nell’aria, fluttuano, si fondono e si scompongono, in un’eterna danza di vapore acqueo. Forse spinta dai ricordi di un’infanzia con gli occhi all’insù, Peggy LeMone, scienziata del National Center of Atmospheric Research di Boulder, in Colorado, è andata un po’ oltre la fantasia, porgendosi una semplice quanto inaspettata domanda: quanto pesa una nuvola?

Prima di cominciare, facendo un po’ di calcoli “empirici”, LeMone prova a quantificare un’unità di misura, un termine di paragone che renda bene l’idea: elefanti.

L’acqua contenuta in una piccola nuvola pesa circa 500 tonnellate o, se volete convertirlo in qualcosa di più familiare… pensate agli elefanti. Assumendo che un elefante medio possa pesare 6 tonnellate, possiamo dire che l’acqua all’interno di una nube cumulo equivale a circa 100 elefanti. Naturalmente l’acqua è formata da particelle infinitamente minori rispetto a un elefante. Non avevo alcuna idea di quanto potesse pesare realmente una nuvola, quando ho cominciato i miei calcoli. – Peggy LeMone

LeMone ha così scoperto che una nuvola temporalesca arriva a pesare circa 200.000 elefanti (1.200 t), niente in confronto ad una che genera un uragano, che può raggiungere i 40.000.000 di pachidermi (240.000.000 t), ovvero più di tutti gli elefanti del pianeta messi insieme, e probabilmente più di tutti quelli che hanno vissuto dagli albori della storia dei pachidermi sino ad oggi.

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid