Il 29 marzo 2014 Città del Vaticano cade nell’oscurità. La facciata e la cupola di San Pietro si spengono all’improvviso alle 20:30, per riaccendersi solo un’ora dopo, alle 21:30.

Nessuna apocalisse, o almeno non ancora; è solo il grido muto di solidarietà ad un pianeta che sta lentamente morendo, per colpa nostra. Dal 2007 molte città del mondo accettano di unirsi ad una campagna del WWF denominata “Earth Hour” – L’ora della Terra – che si tiene ogni anno l’ultimo sabato di marzo e dura soltanto 60 minuti: si spegne tutto, dalla TV ai lampioni, dai PC alla lavatrice, dal cellulare al forno a microonde. 60 minuti per donare un respiro alla Terra.

Tutto è cominciato a Sidney che nel 2007 ha lasciato al buio la città per un’ora, poi la volta di Roma, col Colosseo, di Parigi, con la torre Eiffel, finanche lasciando nelle tenebre l’immensa statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro.

Anche la Bottega del Mistero si unisce a questa grande iniziativa mondiale, spegnendo il sito ogni anno per i 60 minuti della campagna; un gesto semplice, un piccolo sussurro che si unisce a quello di milioni di altre persone nel mondo, che credono in un futuro migliore: questo mondo non è l’eredità donataci dai nostri padri, ma quella che lasceremo ai nostri figli.

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid