Steve Jackson è un famoso autore di giochi da tavolo, noto al grande pubblico per la serie di giochi di carte Munchkin e le regole per giochi di ruolo GURPS, pubblicati dalla sua casa editrice Steve Jackson Games. Nel 1982 crea Illuminati, basato sulla trilogia di romanzi Illuminatus! scritti da Robert Anton Wilson e Robert Shea a partire dal 1975. Illuminati è una visione umoristica delle teorie del complotto, che spinge il giocatore a cercare di dominare il mondo amministrando un’onnipotente società segreta dalle radici millenarie. Nel gioco originale (negli anni si susseguiranno numerose espansioni) le organizzazioni sono sei: gli Illuminati di Baviera, la Società della Discordia, gli Gnomi di Zurigo, gli UFO, i servi di Cthulhu ed il Triangolo delle Bermuda.

 

Sebbene sia solo un gioco di carte, e per di più umoristico, le carte hanno anticipato molti degli eventi che hanno sconvolto il mondo, dagli attentati dell’11 settembre all’incidente nucleare di Fukushima Dai-ichi. Tutto sembra così dettagliato che del caso si interessa anche la CIA, che fa visita a Steve Jackson alla ricerca di un file chiamato Illuminati BBS.

La mattina del 1° marzo 1990, senza preavviso, una squadra armata di agenti dei Servizi Segreti USA – accompagnata dalla polizia di Austin e da almeno un civile “esperto” della compagnia telefonica – ha occupato gli uffici della Steve Jackson Games, e ha cominciato a cercare le attrezzature informatiche. È stata perquisita anche la casa di Loyd Blankenship, l’autore di GURPS Cyberpunk. Una grande quantità di materiale è stato sequestrato, tra cui quattro computer, due stampanti laser, alcuni dischi rigidi e molte altre periferiche. Uno dei computer era quello su cui era installato il file Illuminati BBS. – Commento della Steve Jackson Games al Raid della CIA

Che Illuminati sia solo un gioco, o un premonitore di ciò che dobbiamo aspettarci, lo lascio decidere a voi.

 

 

Va anche fatto notare che il logo stesso della Steve Jackson Games è rappresentato da una piramide con un occhio al centro, simbolo stesso degli Illuminati.

 

 

Chi è quindi davvero Steve Jackson? Un geniale autore di giochi da tavolo che ha saputo sfruttare al meglio l’eco mediatica che avrebbero generato i suoi controversi lavori, o un servo del nuovo ordine mondiale pronto a rivelarci la storia che verrà?

Io, personalmente, mi affido per la risposta alla carta Atomic Monster: per quanto una persona possa credere con tutte le proprie forze nelle teorie del complotto, dubito che accetterebbe l’idea che gli Illuminati, un giorno, ci scateneranno contro Godzilla.

 

Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid