Da qualche mese gira su Facebook un post che mette in guardia gli utenti dagli effetti impressionanti che può provocare un famoso shampoo. Se l’utente clicca sul link, viene riportato ad una pagina in cui è necessario mettere “mi piace” per poter accedere al video YouTube che mostra un enorme sfogo dovuto agli agenti chimici del prodotto.

Ma è tutta una grande cretinata.

L’immagine è un fotomontaggio in cui è stata sovrapposta la foto di un semplicissimo (ed innocuo) fiore di loto. È una pianta conosciuta in tutta l’Asia per le sue proprietà benefiche, antidiarroiche, antinfiammatorie ed emollienti. La parte sfruttata nel fotomontaggio è il baccello contenente i semi di un fiore di loto asiatico che vive negli stagni, il cui nome scientifico è Nelumbo nucifera.

La bufala spinge sulla paura delle persone che utilizzano prodotti di grande consumo, e si va ad aggiungere a migliaia di altre false notizie che metterebbero in guardia su chissà quali malattie provocate da oggetti di uso comune. Cliccare “mi piace” per visualizzare un video inesistente porta poi a condividere sulla propria bacheca la notizia, autoalimentando così la curiosità e la paura.

Non diventate rossi dalla vergogna, ci sono cascati in migliaia. Il mio consiglio, come al solito, e di pensare prima di cliccare: bastava leggere il testo del link, in un italiano completamente sgrammatico, per capire che qualcosa che non andava c’era di sicuro.

Sei caduto vittima della bufala dello shampoo su Facebook?

Loading ... Loading ...

 

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid