Baldoon Castle è un castello scozzese che ha visto la sua fama decadere lentamente nel tempo. Oggi l’edera è la padrona incontrastata delle mura della fortezza, e dai pilastri del cancello d’ingresso alla torre più alta risuona l’eco assordante del disfacimento. Situato a circa 130 chilometri a sud di Glasgow, Baldoon Castle non è sempre stato così; un tempo, precisamente alla metà del 17° secolo, vi si tenevano sfarzose feste e gargantueschi banchetti. Fino ad un nefasto giorno di agosto. La storia di oggi ha ispirato il romanzo storico La sposa di Lammermoor di Walter Scott del 1819. Proprio come una favola, inizia con un sontuoso matrimonio. E termina nel sangue.

Janet è la bella figlia del facoltoso giurista e statista sir James Dalrymple, uomo di grande intelletto sposato con una moglie tanto altezzosa quanto austera. Janet è legata, sin da giovanissima, al nobile decaduto lord Archibald Rutherford. I due si amano genuinamente, e progettano il loro futuro insieme. Archibald si spinge anche a chiederla in sposa, e la ragazza accetta, entusiasta. La signora Dalrymple, però, non è altrettanto contenta del lieto evento. Spinge il marito, brillante in pubblico ma completamente asservito alla sposa in privato, a far rompere a Janet il fidanzamento, organizzando un nuovo matrimonio con David Dunbar, erede della prestigiosa famiglia Baldoon e, ironicamente, nipote di Archibald.

Rassegnata ad una vita accanto ad un uomo che non ama, Janet sposa David il 24 agosto 1669. Matrimonio in pompa magna, pranzo luculliano ed infine gli sposi si accomiatano per la prima notte di nozze. Che sarà anche l’ultima.

Urla disumane giungono dalle stanze interne del castello, e gli invitati ancora intenti a gozzovigliare si accalcano alla porta della coppia. Qui trovano David che sta affogando letteralmente in un mare di sangue e la giovane moglie, con indosso ancora l’abito nuziale vergato di rosso, rannicchiata in un angolo che stringe con tutte le sue forze il coltello intriso del sangue di lui. La fanciulla è in grado di riferire solo frasi sconnesse, come se stesse recitando una preghiera in una lingua sconosciuta. Le uniche parole che gli astanti sono in grado di afferrare sono

Prendi la tua cara sposa…

David sopravviverà, nonostante le gravi ferite, mentre Janet morirà meno di un mese dopo. David non sarà mai in grado di spiegare cosa successe quella notte, e non sarà mai sicuro che sia stata la sposa ad accoltellarlo.

 

 

La verità su Janet non è mai stata scoperta, ma nei dintorni di Baldoon Castle le teorie sussurrate sono tre.

  • La prima, e quella che sembra anche la più ovvia, è che Janet tenti di uccidere David approfittando della prima notte di nozze, e che impazzisca pensando alla vita senza amore che l’attende.
  • La seconda suggerisce che Archibald, il fidanzato ripudiato, penetri di soppiatto nella stanza da letto dell’amata, ed accoltelli David per mantenere intatta la purezza della fanciulla che ama.
  • La terza, infine, chiama in causa il demonio: Janet non ama David, e non vuole sposarlo. Approfittando del suo dolore, il diavolo le si presenta, e si offre di risolvere la questione per lei – a modo suo, ovvio. Janet accetta, e così il figlio dell’inferno accoltella David, dissolvendosi nella notte. Janet istintivamente, resasi conto di ciò che sta succedendo dinanzi ai suoi occhi, afferra il coltello per cacciare via il demonio. La visione di morte porterà infine la ragazza alla pazzia.

Io, personalmente, vorrei aggiungerne una quarta. Nel momento cruciale, Janet si rende conto in fondo di amare David, e ordina al demonio – che ha già colpito David – di andare via, minacciandolo con un coltello. Il servo degli inferi, indomito, getta il seme della pazzia nel cuore della ragazza, per punirla di tanta insolenza.

Qualunque sia la verità, le mura di Baldoon Castle sono divenute dimora del fantasma di Janet, che spesso viene vista camminare silente per i corridoi della fortezza, tirandosi dietro il vestito da sposa macchiato di sangue. Che stia espiando la colpa di un omicidio, o sia alla ricerca del suo perduto amore, non ci è dato saperlo.

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid