Siamo nel giugno del 2014. Un conservatore del museo di Manchester, Inghilterra, guarda allibito la parte posteriore di una statua egizia del dio della morte Osiride risalente al 1800 a.C. Quello che lo lascia perplesso non è l’oggetto in sé, ma il fatto che il giorno prima fosse girato di faccia, e che sia ruotato su sé stesso durante le ultime ventiquattrore: la statua, in pratica, si è mossa da sola. Riguardando le registrazioni delle videocamere di sorveglianza poi, il movimento è palese: con la luce del sole la statuetta si muove in maniera impercettibile fino a girarsi su un fianco, si quieta al calar delle tenebre, e ricomincia la rotazione il mattino successivo.

 

 

La reliquia di Neb-Senu è in mostra da più di 80 anni, ma nessuno per tutto questo tempo si è mai accorto di questa sua singolare caratteristica.

Ho notato che un giorno si era girata. Ho pensato che fosse strano, perché io sono l’unico ad avere la chiave della teca in cui è custodita. Le cause possono essere delle vibrazioni leggere o il traffico provenienti dall’esterno, ma la statuetta è rimasta su un ripiano in vetro allo stesso posto nella galleria per decenni e non si era mai mossa prima, ed è la sola ad averlo fatto. In Egitto era credenza comune che se una mummia veniva distrutta, il suo spirito potesse spostarsi nella statuetta. Forse è quello che la fa muovere. – Brian Cox, curatore del Manchester Museum

Perché l’unica statua ad animarsi è proprio quella del dio della morte egizio? Forse c’è qualche strana maledizione o sortilegio che incombe sul questo sacro oggetto dell’antichità, che potrebbe essere l’ultimo lascito dello spirito di un faraone inquieto scomparso migliaia di anni fa.

No, la soluzione è molto più semplice.

Si è notato che la statuetta comincia a girare su sé stessa intorno alle 07:00 del mattino, ora in cui inizia il transito degli autobus cittadini di fronte al museo. L’antico reperto egizio ha una base concava, ed è l’unico a presentare questa caratteristica tra tutti gli oggetti esposti, che hanno un base completamente piatta: le vibrazioni prodotte dal traffico si propagano e fanno sì che il dio Osiride dia le spalle al pubblico, sbigottito, del museo.

Si ringrazia Giuseppe F. per la segnalazione.

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid