Dell’omicidio di John Fitzgerald Kennedy a Dallas del 22 novembre 1963 si è parlato e si continuerà a parlare per decenni. Un uomo così amato, ma allo stesso tempo così odiato, che muore davanti a centinaia di persone accorse a salutare la sua marcia per la città. Il filmato più nitido dell’attentato, quello che è entrato nell’immaginario collettivo, è stato girato da Abraham Zapruder, ma esistono molti altri documenti video e fotografici che testimoniano l’accaduto, come quelli di Orville Nix, Marie Muchmore e Mark Bell. C’è però una donna che si trovava molto vicino al presidente al momento della morte, e che ha ripreso tutto con una macchina fotografica. Scatta le foto, c’è lo sparo, pezzi di cervello di Kennedy si spargono sulla strada, la gente scappa via terrorizzata ma lei no, si guarda attorno indifferente e poi va via con calma, serena. Il suo nome è Lady Babushka.

 

 

Lady Babushka è il soprannome dato ad una donna vestita di un lungo cappotto e dai capelli raccolti, appunto, da un babushka, un foulard solitamente indossato dalle anziane russe. Diversi testimoni oculari hanno testimoniato la sua presenza, provata anche dai video di Zapruder e Nix. La signora, nonostante gli accorati appelli dell’FBI a consegnare tutte le foto ed i filmati dell’omicidio, non si è mai presentata agli ufficiali. L’identità di Lady Babushka è sconosciuta. Le ipotesi sono molte, come quella che la crederebbe una viaggiatrice del tempo, oppure una complice dell’assassinio, oppure ancora una donna dei servizi segreti. O magari è solo una vecchietta che si fa i fatti suoi che si è trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Si tratta dell’unica persona non identificata tra le centinaia presenti, e l’unica che potrebbe essere a conoscenza della verità.

 

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid