Nong Yousui è un bambino nato nella popolosa regione dello Guangxi, Cina, con una straordinaria singolarità. Quando è ancora in fasce, il padre lo porta in ospedale perché gli occhi del piccolo brillano letteralmente al buio; l’uomo pensa di trovarsi di fronte a qualche sorta di malattia strana, e che il figlio sia nato cieco.

Due mesi dopo la nascita, mi hanno comunicato che i suoi occhi erano differenti. Mi sono accorto che erano blu. Allora l’abbiamo portato in ospedale, ma i dottori ci hanno detto di non preoccuparci, sarebbero andati a posto con la crescita. – Nong Shihua, padre di Nong Yousui

I medici di Dahua restano sbalorditi: il piccolo è capace di vedere perfettamente nel buio più assoluto, proprio come fanno i gatti. Nong Yousui  è sano come un pesce, frequenta la scuola e ad una prima occhiata sembra identico a tutti i suoi compagni di scuola, se non fosse per i suoi occhi blu, praticamente introvabili in individui della sua stessa etnia. Ha la capacità di muoversi agevolmente, leggere e scrivere di giorno come di notte, tanto che per lui non fa alcuna differenza svolgere qualsiasi attività a qualunque ora del dì.

In effetti, quando lo illuminavamo di notte con un raggio di luce, i suoi occhi brillavano! Allora gli ho chiesto se poteva vedere al buio e lui mi ha risposto di sì. Una volta lo ho invitato a catturare i grilli di notte e mi ha risposto che poteva catturarli senza bisogno della luce. – Ning Quingji, maestro elementare

Il bambino è stato sottoposto a numerosi studi, tutti rigorosamente al buio. Gli è stato chiesto, ad esempio, di indicare le carte da gioco che gli venivano poste davanti, e lui le ha indovinate tutte; si è poi tentato con azioni più complesse, come ad esempio fargli scrivere un piccolo tema o eseguire addizioni e sottrazioni, ed anche in quel caso non solo non ha sbagliato nulla, ma ha anche scritto con una calligrafia impeccabile. Mentre in molti guardano il piccolo ragazzo gatto spaventati – c’è chi pensa che sia un ibrido alieno o il frutto di un esperimento genetico – gli scienziati sono concordi nel dichiarare che la condizione, certamente vantaggiosa, di Nong Yousui sia un effetto della leucoderma: la malattia, che colpisce solitamente la pelle, avrebbe schiarito gli occhi del bambino fino a farli divenire blu ed un numero maggiore di bastoncelli gli permetterebbe di vivere una vita notturna identica a quella alla luce del sole.

E forse in futuro il suo dono sarà accessibile a tutti noi.

 

 
Grazie a Giuseppe F. per la segnalazione.

Condividi il tuo voto!


  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid