Approfittando dell’uscita del film Jurassic World l’11 giugno, ci hanno chiesto quale sia stato il più grande dinosauro che abbia mai calcato le scene della preistoria.

 

 

Per quel che ne sappiamo oggi, in base ai fossili raccolti, il più grande dinosauro di sempre è stato l’Argentinosauro (Argentinosaurus huinculensis), vissuto nel Cretaceo Superiore quasi 100 milioni di anni fa. Il suo habitat è il sudamerica, che nella preistoria è una zona del mondo a sé stante. Il primo reperto fossile viene rinvenuto nel 1988 in un ovile nella provincia di Neuquén, nella parte occidentale dell’Argentina, ma viene catalogato solo nel 1993 dai paleontologi argentini José Bonaparte e Rodolfo Coria. Nonostante le numerose ricerche, non si è ancora stati in grado di ricostruire uno scheletro completo di Argentinosauro, i cui resti ammontano in totale a circa il 10% della struttura ossea. Attraverso la misurazione di quello che c’è, rapportata con i resti di altri titanosauri (la classe di dinosauri colossali), si è ipotizzato che l’Argentinosuaro misuri circa 35 metri di lunghezza con un peso di 100 tonnellate.

 

 

Il dinosauro più piccolo di sempre, invece, è possibile trovarlo ancora oggi intento a svolazzare nei giardini di Cuba: si tratta del Colibrì di Elena, che è anche l’uccellino più minuto del mondo. Raggiunge circa 6 centimetri e pesa poco meno di 3 grammi.

 

Domanda inviata da Giuseppe D.


Hai anche tu una domanda a cui non sai dare risposta? Inviacela e potresti vederla pubblicata sul sito!

La Bottega del Mistero
Alza il velo della realtà per portare alla luce curiosità, misteri, eventi grotteschi o divertenti. Ma sempre comunque affascinanti.
Di più