Tag: Musica

Of Monsters and Men – Little Talks

Little Talks è il celebre singolo di debutto del gruppo islandese Of Monsters and Men, pubblicato nel 2011 e primo estratto dell’album My Head is an Animal. Il video, che nel 2014 ha superato le 100 milioni di visualizzazioni su YouTube, si evolve tra il gotico ed il surreale, intrecciando scene in CGI con animazioni meccaniche.

Ciò che più stupisce sono però le parole, tristi, forti, in netto contrasto con la musica, una ballata folk veloce e frizzante. Il testo sembra narrare di un dialogo tra moglie e marito e della loro storia, ma può essere letto sotto diverse interpretazioni.

Nella prima, i due stanno semplicemente parlando tra loro, ed è sottinteso che la donna soffra di qualche malattia particolarmente dolorosa e debilitante, che certi giorni non le permette neanche di dormire o di compiere operazioni semplici come il vestirsi. Il compagno la accudisce amorevolmente e la conforta, cercando di farle forza ogni volta che lei sembra sul punto di crollare.

Possibile poi che la malattia abbia minato la sanità mentale della donna, che vede il mondo che la circonda ammantato da un velo nebbioso: tutto le sembra distorto, non riesce più a capire ciò che è reale da ciò che la sua psiche oramai gravemente minata falsamente le fa credere. Il marito, impotente di fronte alla pazzia della donna, non può far altro che tentare di parlarle col cuore in mano, pur sapendo che ciò che l’amata ascolta sono solo l’eco lontana delle sue parole.

Un’altra interpretazione è che il dialogo sia in realtà immaginario, frutto del fallimento di un matrimonio ormai alla deriva. I due ex coniugi sono fisicamente l’uno lontano dall’altra, ed ognuno di loro immagina le risposte del perduto amore. In questo caso, dal testo, è più probabile che sia il marito a non abitare più nella casa che una volta era il loro nido.

L’ultima interpretazione è personalmente quella che preferisco. Dopo tanti anni passati insieme, giunge infine la morte per il marito, lasciando la donna sola ed impotente di fronte alla solitudine di una vita che oramai non ha più senso di essere vissuta. Il testo quindi è un soliloquio della donna, che immagina le risposte del defunto amato ai suoi dubbi ed alle sue paure, chiedendogli di aspettarla ancora per un po’, prima di chiudere gli occhi per l’ultima volta e potersi così riabbracciare. La verità assoluta di cui parla potrebbe essere ciò che c’è dopo la morte: il paradiso, l’inferno, il nirvana, il valhalla; qualunque sia il luogo dove finirà una volta defunta, è certa che entrambi si ritroveranno. Poco prima di essere accolta dalla grande consolatrice, le appare – o crede di vedere – il fantasma dell’amato che l’aiuterà a lasciare questo mondo che la vede anziana e malata per quello nuovo in cui potranno finalmente amarsi come sempre hanno fatto. E se anche può sembrare triste, a volte la morte è la cosa più dolce che c’è.

 

 

Per facilitare la comprensione, vi allego il testo tradotto e quello originale. Nella traduzione ho cercato di essere più fedele al significato che alle parole originali.

 

Traduzione

 

Hey! Hey! Hey!

 

Non mi piace camminare in questa vecchia casa vuota.

Allora prendimi la mano, camminerò con te mia cara.

Le scale scricchiolano mentre dormo, mi tengono sveglia.

È la casa che ti dice di chiudere gli occhi.

Certi giorni non trovo la forza neanche per vestirmi.

Vederti in questo stato mi uccide.

Perché anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Hey! Hey! Hey!

 

Nella mia testa sento una voce del passato che non mi lascia andare.

Allora dille che mi mancano le nostre chiacchierate.

Presto tutto sarà finito, sepolto col nostro passato.

Giocavamo spesso all’aria aperta quand’eravamo giovani, pieni di vita e d’amore.

Alcuni giorni mi sembra di avere torto anche quando sono nel giusto.

La tua mente ti gioca brutti scherzi, mia cara.

 

Perché anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Hey! Non dare peso alle mie parole.

Hey! Le grida sembrano tutte uguali.

Hey! Perché anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Te ne sei andato via, via, via; ti ho visto svanire.

Tutto quello che resta è il fantasma di ciò che eri.

Ora siamo laceri, laceri, laceri; non possiamo più farci niente.

Lasciami solo andare, presto saremo di nuovo insieme.

Ora resta, resta, resta per me; non andare via.

Ti rivedrò quando mi addormenterò.

 

Hey! Non dare peso alle mie parole.

Hey! Le grida sembrano tutte uguali.

Hey! Perché anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Hey! Non dare peso alle mie parole.

Hey! Le grida sembrano tutte uguali.

Anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Anche se non esiste una verità assoluta,

questa nave porterà i nostri corpi al sicuro sulla spiaggia.

 

Originale

 

Hey! Hey! Hey!

 

I don’t like walking around this old and empty house.

So hold my hand, I’ll walk with you my dear.

The stairs creak as I sleep, it’s keeping me awake.

It’s the house telling you to close your eyes.

Some days I can’t even dress myself.

It’s killing me to see you this way.

 

‘Cause though the truth may vary,

this ship will carry our bodies safe to shore.

 

Hey! Hey! Hey!

 

There’s an old voice in my head that’s holding me back.

Well tell her that I miss our little talks.

Soon it will all be over, buried with our past.

We used to play outside when we were young, and full of life and full of love.

Some days I feel like I’m wrong when I am right.

Your mind is playing tricks on you my dear.

 

‘Cause though the truth may vary,

this ship will carry our bodies safe to shore.

 

Hey! Don’t listen to a word I say.

Hey! The screams all sound the same.

Hey! Though the truth may vary,

this ship will carry our bodies safe to shore.

 

You’re gone, gone, gone away, I watched you disappear. All that’s left is a ghost of you.

Now we’re torn, torn, torn apart, there’s nothing we can do. Just let me go, we’ll meet again soon.

Now wait, wait, wait for me, please hang around. I’ll see you when I fall asleep.

 

Hey! Don’t listen to a word I say.

Hey! The screams all sound the same.

Hey! Though the truth may vary.

This ship will carry our bodies safe to shore.

 

Hey! Don’t listen to a word I say.

Hey! The screams all sound the same.

Though the truth may vary,

this ship will carry our bodies safe to shore.

 

Though the truth may vary,

this ship will carry our bodies safe to shore.

 

Though the truth may vary,

this ship will carry our bodies safe to shore.

Di più